Il Bagatto 1966 | bags
15654
page-template-default,page,page-id-15654,bridge-core-1.0.4,qode-quick-links-1.0,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,boxed,,columns-3,qode-theme-ver-18.0.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

L’accessorio che non conosce eguali: la borsa.

I miei modelli di borse architettoniche traggono ispirazione dal minimalismo, dalle forme geometriche con una linea pulita, essenziale, ma che si sposano con accenti di colore che vanno a creare un’armonia, un equilibrio, come loYin e lo Yang.

Queste nascono da una idea che si traduce in immagine, in seguito prende forma in un foglio bianco candido dove tratti di matita e di colori a pastello si incontrano per dare vita ad una forma, un modello di borsa architettonica.

Mi piace definire il mio pensiero artistico Urban perché prendo spunto dalla classe urbana delle grandi metropoli: dinamiche, eterogenee, multiculturali,capaci di guardare “oltre”.

Le mie borse sono 100% cruelty free e nascono con una specifica carta di identità: eclettiche, eleganti, casual, talvolta esagerate e irriverenti; vogliono essere sdrammatizzate e interpretate.

Tutti i materiali utilizzati sono rigorosamente selezionati per l’impareggiabile resa architettonica e sono italiani e di primissima qualità.

Ogni mia borsa è prodotta artigianalmente ed ogni sua parte è tagliata a mano nel nostro laboratorio sul Lago Maggiore / Novara.

Ogni collezione viene presentata con pezzi unici o con tiratura limitata.

Pierluigi Pitaccolo

Bag Designer